Cerca
  • Maria Luisa Aniello

Tappa 3: FOCALIZZARE GLI OBIETTIVI

“Cos’ è per me importante realizzare?”


Una volta individuati i tuoi valori, che diventano il tuo faro guida, puoi dedicarti a definire gli obiettivi professionali che intendi realizzare.

Considerata la situazione attuale, ti invito a prendere in esame più obiettivi o alternative realizzabili, che immagini potranno essere praticabili nella situazione lavorativa futura (ricordi quello che abbiamo detto sull'affrontare la crisi?).

Prima di tutto è necessario capire cosa vuoi davvero.


“Cosa voglio veramente?”

Una domanda che potrebbe sembrare piuttosto ovvia ma che invece riflette luce come una perla rara, poiché solitamente siamo molto più bravi a raccontarci ciò che non vogliamo piuttosto che concentrarci su ciò che vorremmo.


Se pensassi alla tua situazione lavorativa attuale e dicessi “Non voglio più lavorare in quel posto!” ti concentreresti su ciò che vuoi evitare e non su ciò che vuoi ottenere.

Una distinzione importante perché il risultato che otterresti, senza attuare una riformulazione in positivo del tuo obiettivo, è quello di correre il rischio di ottenere proprio ciò che non vuoi. E lo stesso vale per obiettivi che non sono specifici ma restano vaghi e generici nei tuoi pensieri, del tipo “Voglio fare un lavoro che mi piace!” o “Voglio cambiare lavoro”.


Un linguaggio positivo, invece, permette di visualizzare il tuo progetto professionale come qualcosa di tangibile e motivante nella tua mente, mentre una chiarezza maggiore ti aiuta ad avere un obiettivo che sia anche misurabile e temporizzabile: poiché si sa, senza scadenza, i progetti vanno a male, si perdono lungo il tragitto e restano nei cassetti dei desideri chiusi a chiave.


Un obiettivo è un sogno con un punto d’arrivo. (Duke Ellington)



Ti stai chiedendo se esita una formula magica per ottenere meno delusioni e più risultati nella vita professionale?”


Si, effettivamente esiste, e senza agitare bacchette magiche o pronunciando incantesimi: si parla di obiettivo ben formato.

E’ un obiettivo che deve essere chiaro e concreto, orientato al positivo, realistico e realizzabile (con le risorse interne ed esterne che hai a disposizione o che puoi integrare), misurabile e temporizzato (per capire quanto sei lontano dalla meta ed avere una scadenza entro cui svolgere le attività per arrivarci).


Sei sicuro di quale sia il tuo progetto professionale? Oppure sei ancora incerto sulla scelta o non sei convinto di affrontare un eventuale cambiamento professionale?


Prova questo esercizio


Insieme all' associazione ViverSi - Salute Cognitiva nel progetto " #iorestoacasa e do valore al #tempo ", abbiamo deciso di proporre questo percorso a tappe, in cui ogni giorno verrà pubblicato un post e verrà proposto un piccolo esercizio: in questo caso si tratta di una serie di domande che ti aiuteranno a considerare la tua esperienza professionale attuale e quelle di un eventuale futuro differente.

Se vuoi ricevere le linee guida per l'esercizio e partecipare al progetto, ricevendo i nostri feedback di volta in volta, puoi scrivere a community@salutecognitiva.it indicando nell'oggetto "esercizio terza tappa - focalizzare gli obiettivi".


Buon lavoro!


A presto



Maria Luisa Aniello

info@marialuisaaniello.com


Trovi il post di partenza del percorso #iorestoacasa e do valore al #tempo su Facebook qui:

Salute cognitiva - Viversi

Parliamone - Maria Luisa Aniello Facilitatore Orientatore & Trainer


#coltivaresestessi #counseling #comunicazionenonviolenta #lecosenoncambianosiamonoichecambiamo #orientamentoprofessionale #ohmyjob

MARIA LUISA ANIELLO

Sono una professionista disciplinata ai sensi della L. 4/2013

Ricevo su appuntamento nel mio studio a Roma oppure via Skype.

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn Icona sociale

CONTATTI

zona Roma Tuscolano

Metro A - Giulio Agricola

342 16 10 242

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Copyright © 2018 Maria Luisa Aniello    |   All Rights Reserved   |  P.IVA 15256201003  | Informativa privacy