Cerca
  • Maria Luisa Aniello

LE BATTUTE CHE NON FANNO RIDERE NESSUNO, HANNO LO STESSO SAPORE DELLE CRITICHE.

E come reagire, dipende da noi.


Quante volte ci è capitato di sentire qualcuno avanzare critiche nascoste da frecciatine inopportune?


Magari da un amico, un familiare o al lavoro è capitato al nostro responsabile o ad un collega con cui collaboriamo.


Potremmo pensare che la persona lo faccia di proposito, che voglia provocare e non veda l'ora di farlo aspettando solo l'occasione giusta per colpire. O forse, potremmo anche credere che chi muove la critica non abbia imparato a fornire dei feedback adeguati, o magari semplicemente, stia attraversando un periodo difficile.


E cosa accade quando a ricevere la frecciatina siamo noi?


Certo, in quel caso potremmo trovarci impreparati, poichè non è affatto facile reagire subito con comprensione o addirittura non sentirsi “attaccati”.



Immagino possa sembrare strano, se ora dicessi che può essere utile pensare che chi esterna una critica celata dall’ironia, in quel momento stai comunque facendo del suo meglio.


Non ha altre possibilità, non ha altri strumenti. Si, perché il sarcasmo, una battuta o una frecciatina sono tutto ciò che quella persona in quel momento ha e può esprimere. 

A volte, molte persone non sanno come fare, non sanno come procedere o altre volte non riescono a riflettere con calma su come rivolgersi nel modo adeguato ad un'altra persona.

E' possibile che quella critica sia arrivata da qualcuno poco pratico e che in quel momento non abbia potuto fare di meglio.


Lo capisco, quando arriva una battuta tagliente può essere difficile gestire rapidamente le nostre emozioni ed avere subito comprensione verso l’altro.


Cosa fare dunque?


Prendiamoci allora un po' di tempo per riflettere, per darci auto empatia e poi darla all'altro, cercando di recepire la sua difficoltà e perché no, provare a metterci al suo posto. E poi, cerchiamo di raccontargli il nostro stato d’animo, esternando come abbiamo vissuto la sua comunicazione e come preferiremmo si rivolgesse a noi.