Cerca
  • Maria Luisa Aniello

Tappa 5: CATTURARE L'ATTENZIONE

Ma perché è così importante raccontare la mia storia?”


Viviamo un momento storico in cui chi lavora sul proprio sviluppo professionale, sulla consapevolezza e sull’empowerment personale, diventa sempre più efficace rispetto ad altri. Immagina allora nel prossimo futuro, quanto aver lavorato su questi aspetti, in questo tempo che sembra immobile, farà la differenza.

Le persone che incontriamo sul lavoro o le aziende che ci selezionano vogliono essere rassicurate quando scelgono di investire su di noi.

Ecco perché è necessario dimostrare di essere affidabili, dei professionisti seri che offrono valore e che, soprattutto, agiscono con consapevolezza e responsabilità.


Parlare di se stessi non è sempre facile ma scrivere la tua biografia deve essere un vero e proprio scoglio da superare, poiché è un ottimo strumento che serve a raccontarti ed a valorizzare te stesso.

Non si tratta solo di venderti o di convincere chi legge, ma di parlare di te trasmettendo il tuo valore, utilizzando parole chiave e scegliendo uno stile personale che coinvolgerà un pubblico differente a seconda del tuo obiettivo.


Per scrivere una biografia tradizionale, puoi iniziare inserendo questi elementi:

  • Chi sei (la tua storia professionale o personale ed i tuoi valori)

  • Cosa fai (cosa offri di valore per gli altri)

  • A chi ti rivolgi (per chi crei valore)

  • Benefici chiave (che avranno entrando in contatto con te)

  • Cosa ti rende unico (perché scegliere te).

Per lo stile, se il tuo obiettivo lo prevede, puoi pensare di “narrarti”: una storia produce sempre una risposta emotiva, perché parla di noi mettendoci in relazione con gli altri.

Le storie che catturano l’attenzione, coinvolgono, appassionano ma soprattutto servono a chi le scrive per comprendere meglio la propria identità professionale fatta di abilità, caratteristiche, valori e motivazioni.

Adatta la tua biografia al pubblico di riferimento, a seconda degli elementi da “illuminare” e dei formati da rispettare.

Preparane diverse taglie: una mini (una o due frasi sintetiche che attirano l’attenzione ed a colpo d’occhio fanno capire chi sei e cosa fai), una corta (di sei, sette righe con le informazioni più importanti) ed una più lunga in cui aggiungi più dettagli.


Da cosa partire per scriverne una che sia davvero efficace?

Prova questo esercizio

Insieme all' associazione ViverSi - Salute Cognitiva nel progetto " #iorestoacasa e do valore al #tempo ", abbiamo deciso di proporre questo percorso a tappe, in cui ogni giorno verrà pubblicato un post e verrà proposto un piccolo esercizio: in questo caso si tratta di una serie di domande che ti aiuteranno a considerare la tua esperienza professionale attuale e quelle di un eventuale futuro differente.


Se vuoi ricevere le linee guida per l'esercizio e partecipare al progetto, ricevendo i nostri feedback di volta in volta, puoi scrivere a community@salutecognitiva.it indicando nell'oggetto "esercizio quinta tappa - raccontare la mia storia".


Buona scrittura!


A presto



Maria Luisa Aniello

info@marialuisaaniello.com


Trovi il post di partenza del percorso #iorestoacasa e do valore al #tempo su Facebook qui:

Salute cognitiva - Viversi

Parliamone - Maria Luisa Aniello Facilitatore Orientatore & Trainer


#coltivaresestessi #counseling #comunicazionenonviolenta #lecosenoncambianosiamonoichecambiamo #orientamentoprofessionale #ohmyjob

MARIA LUISA ANIELLO

Sono una professionista disciplinata ai sensi della L. 4/2013

Ricevo su appuntamento nel mio studio a Roma oppure via Skype.

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn Icona sociale

CONTATTI

zona Roma Tuscolano

Metro A - Giulio Agricola

342 16 10 242

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Copyright © 2018 Maria Luisa Aniello    |   All Rights Reserved   |  P.IVA 15256201003  | Informativa privacy